ISEE 2024: tutto ciò che è necessario sapere

Tempo di lettura: 6 minuti
Facebook
Twitter
LinkedIn
Modello Isee 2024 - Nucleo familiare

Cosa troverai in questo articolo

Cos'è l'ISEE 2024 ?

L’ISEE è un indicatore economico che serve a valutare la situazione economica di una famiglia e determina il diritto a beneficiare di agevolazioni fiscali, sussidi o servizi sociali. Per richiedere l’ISEE è necessario presentare una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) presso un Centro di Assistenza Fiscale (CAF) o un ente convenzionato. La DSU ha validità dal momento della presentazione fino al 15 gennaio dell’anno successivo. 

Quando fare domanda ISEE 2024?

Se ti stai chiedendo quando fare domanda per l’ISEE 2024 devi sapere che può essere presentata in qualsiasi momento dell’anno. La data di presentazione non influisce sulla validità dell’ISEE, che è di un anno a partire dalla data di rilascio. Tuttavia, è consigliabile presentare la domanda per l’ISEE 2024 con un certo anticipo, in modo da poter beneficiare delle agevolazioni e dei bonus che richiedono questo documento.

Come ottenere la DSU precompilata?

Dal 2021, è possibile ottenere la DSU precompilata sul sito dell’INPS, senza dover compilare manualmente tutti i dati. Questo può semplificare la procedura e ridurre il rischio di errori. In questo paragrafo, vedremo come fare per ottenere la DSU precompilata e quali sono i requisiti e i documenti necessari.

Documentazione ISEE 2023 precompilata

Per ottenere la DSU precompilata, bisogna accedere al sito dell’INPS con le proprie credenziali (PIN INPS, SPID, Carta d’Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi). Una volta entrati, bisogna selezionare la voce “DSU precompilata” dal menu “Servizi online”. Si aprirà una pagina con i dati anagrafici e reddituali del richiedente e del suo nucleo familiare, già inseriti dall’INPS sulla base delle informazioni disponibili. Il richiedente deve verificare che i dati siano corretti e completi, e in caso contrario può modificarli o integrarli.

Se i dati sono corretti, il richiedente può confermare la DSU precompilata e stamparla o salvarla in formato PDF. La DSU precompilata ha la stessa validità della DSU ordinaria e può essere usata per richiedere le prestazioni sociali agevolate.

Quali documenti servono per ottenere l’ISEE 2024?

Per ottenere l’ISEE 2024 dovrai fornire tutti i documenti necessari per ricostruire tutta la situazione economica equivalente del tuo nucleo familiare. Pertanto saranno necessari:

  • Documento d’identità in corso di validità del dichiarante
  • Tessera sanitaria del dichiarante e dei componenti del nucleo familiare
  • Dati dell’abitazione o copia del contratto di locazione con estremi di registrazione e relative ricevute di pagamento, nel caso di affitto
  • Targa delle auto, delle moto o dei veicoli posseduti alla data della dichiarazione
  • Saldo contabile dei depositi bancari e postali
  •  Estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali al 31 dicembre 2021
  •  Azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio
  •  Tipologia e numero identificativo del rapporto patrimoniale, codice fiscale dell’istituto bancario o società di gestione del patrimonio, data di apertura ed eventualmente di chiusura dei rapporti patrimoniali
  •  Dati del patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale
  •  Patrimonio netto risultante dall’ultimo bilancio presentato ovvero somma delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti, solo per lavoratori autonomi e società
  •  Certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni, e/o altra documentazione sul patrimonio immobiliare, anche se detenuto all’estero (fabbricati, terreni agricoli e non)
  •  Certificazioni per persone con disabilità

Come fare l’ISEE 2024 online?

Per ottenere da soli l’Isee 2024 precompilato, è necessario seguire alcuni semplici step:

  • Accedere al sito dell’INPS (www.inps.it) con le proprie credenziali (PIN, SPID, Carta d’Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi).
  • Selezionare la voce “Servizi online” e poi “ISEE”.
  • Scegliere il tipo di Isee che si vuole richiedere (ordinario, corrente, minorenni, universitario o stranieri).
  • Compilare il modulo DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) con i dati personali e reddituali della famiglia.
  • Inviare la DSU e attendere la ricevuta di avvenuta presentazione.
  • Consultare l’attestazione Isee sul sito dell’INPS o presso un CAF (Centro di Assistenza Fiscale) convenzionato.
  • Per maggiori informazioni, si può consultare la guida dell’INPS o contattare il numero verde 803.164.

Quali sono le novità e come cambia il modello ISEE 2024?

A partire dal 1° gennaio 2024, si assiste a un’evoluzione nel metodo di calcolo dell’ISEE che si concentra sulla Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), che raccoglie dati essenziali come informazioni anagrafiche, di reddito e patrimoniali. 

Adeguamento per l'Assegno d'Inclusione (ADI)

 Il nuovo modello tiene conto delle novità introdotte per l’Adi, stabilendo che i coniugi possono mantenere lo stesso nucleo anche dopo una separazione o un divorzio, a condizione che siano autorizzati a risiedere nella stessa abitazione. La dichiarazione per l’Isee corrente deve essere ripresentata prima della scadenza per mantenere l’Adi o il Supporto per la Formazione e Lavoro (Sfl).

Autonomia Reddito Studenti Universitari

Il limite per l’autonomia reddituale degli studenti universitari sale da 6.500 a 9.000 euro annui. Per essere considerato autonomo, uno studente deve dimostrare la residenza fuori dall’unità abitativa della famiglia di origine da almeno due anni e presentare una capacità di reddito adeguata.

Dsu Precompilata e Identità Digitale

Ogni componente maggiorenne del nucleo familiare deve accedere al sistema Isee online con una propria identità digitale (Spid, Cie o Cns) e autorizzare la precompilazione dei propri dati per la Dsu precompilata.

Esclusione da Irap per Persone Fisiche

 Le persone fisiche coinvolte in attività commerciali o esercenti arti e professioni sono escluse dall’Irap, rappresentando un cambiamento significativo nella tassazione per questo gruppo di contribuenti.

Quali sono i bonus 2024 con ISEE basso?

Nel 2024 sono disponibili numerosi bonus che si possono richiedere con modulo ISEE soprattutto per chi ha un indicatore basso. Ecco alcuni dei più importanti:

l’assegno unico universale è un sostegno economico per le famiglie con figli a carico. L’importo dell’assegno varia in base alla fascia ISEE 2024 del nucleo familiare e al numero di figli a carico.

Carta Dedicata a Te

Quest’anno, le famiglie con un ISEE non superiore a 15.000 euro riceveranno questo contributo, che ammonta a 382,50 euro, più un extra di 77,20 euro da utilizzare per l’acquisto di generi alimentari o carburante.

Assegno di inclusione

Destinato a famiglie in situazioni di vulnerabilità con un ISEE fino a 9.360 euro, questo assegno si rivolge a famiglie con minori, persone con disabilità o membri ultra-sessantenni.

Bonus Trasporti 2024

Disponibile per chi detiene la “Carta Dedicata a Te” o chi, nell’anno precedente, ha registrato un reddito lordo annuo inferiore a 15.000 euro.

Bonus Asilo Nido 2024

Le famiglie con un ISEE fino a 40.000 euro possono richiedere questo bonus, con un massimo di 3.000 euro per un ISEE fino a 25.000 euro.

Bonus Psicologo 2024

 In base alla fascia ISEE, è possibile ottenere fino a 1.500 euro per un ISEE inferiore a 15.000 euro.

Bonus Bollette (Gas, Acqua, Luce)

Per accedere a questo bonus, il limite ISEE generalmente non deve superare i 9.530 euro, estendendosi fino a 20.000 euro per le famiglie con quattro o più figli.

Bonus Elettrico

Nei primi tre mesi del 2024, le famiglie con un ISEE fino a 15.000 euro possono richiedere questo bonus per alleggerire i costi dell’energia elettrica.

Carta Acquisti Ordinaria

Questa carta elettronica è destinata a famiglie in difficoltà economica con membri sotto i 3 anni o sopra i 65 anni. Con un ISEE non oltre 8.052,75 euro (10.737 euro per chi ha oltre 75 anni), offre 80 euro bimestrali per spese alimentari e bollette.

Supporto per la Formazione e il Lavoro

Un bonus di 350 euro per ciascun membro della famiglia idoneo, che partecipa a programmi di formazione o orientamento professionale, disponibile per famiglie con un ISEE fino a 6.000 euro.

Agevolazioni scolastiche

Questo include esenzioni da tasse scolastiche e borse di studio per famiglie con un basso ISEE, aiutando a coprire i costi dell’istruzione.

Bonus gite scolastiche

Questo sussidio fornisce un sostegno finanziario per coprire le spese delle gite scolastiche per le famiglie con un basso ISEE.

Quali agevolazioni ISEE sono previste per il settore immobiliare?

Con la manovra finanziaria per il 2024, è possibile approfittare di diversi vantaggi nel settore immobiliare, specialmente per le famiglie con un reddito ISEE modesto.

Mutui Prima Casa

Le famiglie con numerosi componenti possono usufruire di un potenziamento del Fondo di Garanzia per l’acquisto della prima abitazione. Le condizioni includono:

  • Famiglie con tre figli minori di 21 anni e un ISEE non oltre i 40.000 euro.
  • Famiglie con quattro figli minori di 21 anni e un ISEE non oltre i 45.000 euro.
  • Famiglie con cinque o più figli minori di 21 anni e un ISEE non oltre i 50.000 euro. La copertura del Fondo varia dal 80% al 90% in base al numero di figli.
Se hai bisogno di informazioni o di un preventivo mutuo, consulta anche l’apposita sezione su Casaspetti.it

Incentivi Superbonus

Per il 2024, la detrazione del Superbonus scende al 70%. Per i cantieri iniziati prima del 31 dicembre 2023 e che hanno superato il 60% di completamento, è previsto un incentivo specifico per chi ha un reddito inferiore a 15.000 euro.

Conclusione

In conclusione, l’ISEE 2024 è uno strumento fondamentale per valutare la situazione economica delle famiglie e determinare l’accesso a una serie di agevolazioni fiscali, sussidi e servizi sociali. La possibilità di ottenere la DSU precompilata online tramite il sito dell’INPS rappresenta un passo avanti nella semplificazione delle procedure e nella riduzione del rischio di errori.

Casaspetti.it è la prima piattaforma online per vendere casa senza provvigioni.

Ultimi articoli

Categorie

Iscriviti alla newsletter

Altri articoli che potrebbero interessarti

quanto costa un atto di vendita di una casa
Blog

Quanto costa un atto di vendita di una casa?

Introduzione al costo dell’atto di vendita immobiliare Affrontare la vendita di una proprietà richiede di familiarizzare con alcuni aspetti finanziari cruciali, tra cui il costo dell’atto di vendita. La domanda

Leggi Tutto »

Confronto immobili